BEST ITALIAN HEALTH CARE AWARDS 2023

Regolamento del premio

  1. INTRODUZIONE E RUOLO DEI PARTNERS
  2. SCOPO DEL PREMIO E TIPOLOGIA DI STRUTTURE COINVOLTE
  3. PROCESSO DI SUPERVISIONE E VALIDAZIONE DELLE ATTIVITA’
  4. CRITERI DI SELEZIONE DEL PANEL DI AZIENDE E INGAGGIO E MODALITA’ DI ADESIONE AL PREMIO
  5. COMPILAZIONE E VALUTAZIONE DEL QUESTIONARIO
  6. CREAZIONE DELLE CLASSIFICHE
  7. MODALITA’ DI PREMIAZIONE
  8. CONTROVERSIE, CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA E RINVIO
  9. RISERVATEZZA

1.INTRODUZIONE E RUOLO DEI PARTNERS

 

1.1 INTRODUZIONE

I Best Italian Health Care Awards 2023, evento promosso da Confcommercio Salute, Sanità e Cura (di seguito anche CSSC) e Class Editori (di seguito anche Class), rappresentano un’iniziativa unica in Italia, che premia qualità e performances delle realtà operanti nel settore socio sanitario del Paese, definendo un sistema di ranking delle strutture attraverso l’attribuzione di score calcolati sulla base di parametri economici e organizzativi.

Lo score economico è definito da un Advisory Board composto da CSSC, Plimsoll Publishing Ltd (realtà leader in Italia e in Europa negli Studi di Settore e Analisi finanziarie, di seguito anche Plimsoll) e l’Ente di Certificazione RINA SERVICES Spa (di seguito anche RINA).

Lo score organizzativo è elaborato mediante un modello che prevede la raccolta dati, attraverso sei differenti ambiti di valutazione delle strutture. Tale score multiparametrico è sviluppato dalla divisione Consulting di Aon Advisory & Solutions (di seguito anche AON) e validato dall’Ente di Certificazione RINA SERVICES SpA, in collaborazione con Confcommercio Salute, Sanità e Cura.

1.2 RUOLO DEI PARTNERS

CSSC ha il ruolo di coordinamento delle attività. Il premio prevede la partecipazione fattiva di alcuni partners, ciascuno dei quali è responsabile, sotto il coordinamento di CSSC, di una fase/attività del processo, ossia:

  • selezione delle strutture sulla base di criteri definiti;
  • creazione lista di contatti per ingaggio delle strutture partecipanti;
  • ingaggio delle strutture;
  • predisposizione, somministrazione e ricezione dei questionari di valutazione;
  • creazione delle classifiche;
  • supervisione e validazione dell’intero processo.

Partner

Attività

RINA SERVICES SPA

SUPERVISIONE E VALIDAZIONE DEL PROCESSO DI CREAZIONE DELLE CLASSIFICHE FINALI DEL PREMIO

PLIMSOLL PUBLISHING LIMITED

CREAZIONE DEL DATABASE DI STRUTTURE SULLA BASE DEI CODICI ATECO E CONSEGUENTE DEFINIZIONE DEL PANEL DI INGAGGIO, IN FUNZIONE DEL “RANKING PLIMSOLL” (vedi Allegato 1)

AON ADVISORY & SOLUTIONS

SVILUPPO, SOMMINISTRAZIONE E RICEZIONE DEI QUESTIONARI DI VALUTAZIONE COMPILATI DALLE STRUTTURE INGAGGIATE E RELATIVO CALCOLO DEL PUNTEGGIO

2. SCOPO DEL PREMIO E TIPOLOGIE DI STRUTTURE COINVOLTE

2.1 SCOPO DEL PREMIO
I Best Italian Health Care Awards 2023 hanno l’obiettivo di premiare qualità e performances delle realtà operanti nel settore socio sanitario del Paese, definendo un sistema di ranking delle strutture attraverso l’attribuzione di score calcolati sulla base di parametri economici e organizzativi.

2.2 TIPOLOGIE DI STRUTTURE COINVOLTE E CODICI ATECO DI RIFERIMENTO

Il premio si rivolge alle seguenti tipologie di strutture:

  • RSA ANZIANI;
  • RSA DISABILI;
  • CENTRI DI RIABILITAZIONI RESIDENZIALI;
  • STRUTTURE RESIDENZIALI PSICHIATRICHE;
  • STRUTTURE RESIDENZIALI PER LE DIPENDENZE PATOLOGICHE;

Sono stati considerati i dati delle aziende in base ai relativi codici ATECO, prendendo in visione l’intera Sezione Q (Sanità e Assistenza Sociale). Nello specifico si è presa sostanzialmente in considerazione la divisione 87 (servizi di assistenza sociale e residenziale), nello sviluppo in gruppi, classi, categorie e sottocategorie così come previsto dalla struttura Ateco. Si è estesa la partecipazione al premio anche ad aziende registrate con altri codici Ateco ma che comunque erogano servizi coerenti con le finalità dell’iniziativa.

RINA supervisiona e valida la fase.

3. PROCESSO DI SUPERVISIONE E VALIDAZIONE DELLE ATTIVITA’

CSSC ha chiesto supporto a RINA al fine di avere una garanzia di parte terza relativa alla congruità, coerenza e trasparenza delle modalità adottate per la definizione delle classifiche finalizzate all’assegnazione dei premi.

Nell’ambito di questo incarico, RINA ha seguito lo sviluppo del progetto sin dalla prime riunioni.

La metodologia utilizzata:

  • stabilisce delle “milestones” in corrispondenza di punti critici per la definizione delle regole e dell’avanzamento del progetto;
  • analizza e valuta i documenti prodotti;
  • condivide i criteri di selezione e di assegnazione del punteggio derivante dall’analisi dei questionari di valutazione ai fini della creazione delle classifiche.

I punti di controllo (milestones) individuati in fase di pianificazione del progetto sono:

  1. DEFINIZIONE PROGETTO E METODOLOGIA DI VALUTAZIONE (SCORING)
  2. DEFINIZIONE CRITERI DI PRIMA SELEZIONE, COMPRENDENTE LO SCORING ECONOMICO
  3. INIZIO INGAGGIO
  4. FINE INGAGGIO
  5. INVIO LINK AI QUESTIONARI
  6. CHIUSURA STEP RICEZIONE QUESTIONARI
  7. VALUTAZIONE DEI RISULTATI
  8. DEFINIZIONE CLASSIFICHE FINALI

Al termine della creazione delle classifiche, RINA predisporrà un “Rapporto di Validazione” che riassumerà gli step eseguiti e le evidenze a supporto della validazione stessa.

4. CRITERI DI SELEZIONE DEL PANEL DI AZIENDE, INGAGGIO E MODALITA’ DI ADESIONE AL PREMIO

4.1 SELEZIONE

La selezione primaria (score economico) si basa su criteri e requisiti collegati alla salute finanziaria delle aziende; questa prima selezione avviene secondo due gruppi di criteri: il Metodo Plimsoll e il fatturato.

Criterio 1: Metodo Plimsoll

  1. partendo dai codici ATECO e dalla tipologia di aziende definiti al precedente capitolo 2 si crea, dall’analisi di dati pubblici di bilancio, una prima lista di aziende che soddisfano i requisiti di settore;
  2. sulla lista così ottenuta si applicano i seguenti criteri di selezione (Metodo Plimsoll)
    • Crescita del fatturato
    • Margine di profitto ante imposte
    • Fatturato per operatore
    • Retribuzione media
    • Indice Plimsoll

Il Metodo Plimsoll ha assegnato un punteggio complessivo da 0 a 25, attribuendo a ciascuno dei 5 criteri di selezione un punteggio da 0 a 5. Si è tenuto conto solo delle aziende con score complessivo maggiore o uguale a 16.

Si allega al presente regolamento il documento denominato “Metodo Plimsoll” (Allegato 1).

Criterio 2: Fatturato

Sulla base dei dati di fatturato, forniti da Plimsoll e reperiti su dati pubblici di bilancio, si sono considerate inoltre le aziende con un fatturato maggiore o uguale a 20 milioni di euro, indipendentemente dallo score complessivo definito dal Metodo Plimsoll.

La lista risultante dall’applicazione dei due criteri diventa la lista di aziende/strutture da contattare e informare del premio, ai fini dell’ingaggio rispetto ai passi successivi (“Lista finale”).

          a. INGAGGIO
          CSSC utilizza la lista finale così ottenuta per contattare le aziende appartenenti all’elenco, ai fini di informarle e ingaggiarle.

   La modalità utilizzata è:

  • Contatto telefonico sulla base di dati pubblici: prima presentazione dell’iniziativa e raccolta, se favorevole, dell’indirizzo mail;
  • Mail 1: illustrazione generale dell’iniziativa con presentazione di progetto allegata;
  • Eventuali ulteriori interlocuzioni telefoniche di approfondimento, a seguito di specifiche richieste da parte delle aziende/strutture;
  • Mail 2: invio del Questionario di valutazione, per cui viene indicato un tempo massimo di risposta, salvo comunicazione di rinuncia via mail da parte dell’azienda.

    b. MODALITA’ DI ADESIONE AL PREMIO
    Vale l’accettazione salvo risposta di diniego a seguito della ricezione di Mail 1, come precisato nel Disclaimer inserito nella stessa comunicazione.

RINA supervisiona e valida la fase.

5. COMPILAZIONE E VALUTAZIONE DEL QUESTIONARIO

La valutazione qualitativa (score organizzativo) è basata su questionari specifici per ogni tipologia di struttura, di cui al cap. 2. Tali questionari sono stati sviluppati da Aon, con la supervisione di CSSC e RINA.

La struttura ingaggiata viene messa nella possibilità di compilare il questionario attraverso un link (Mail 2) che rimanda al format on line disponibile sulla landing page del Premio.

Il ranking identificherà i premiati in funzione della tipologia della struttura (RSA Anziani, RSA Disabili, Centri di Riabilitazione Residenziale, Strutture Residenziali Psichiatriche, Strutture Residenziali per le Dipendenze Patologiche) e degli ambiti di valutazione (6 criteri: Qualità dei Servizi, Governo della Struttura, Gestione del Personale, Gestione Farmaci, Prevenzione delle Infezioni, Flussi Informativi e Documentazione Sanitaria).

Si allega al presente regolamento il documento denominato “Metodo AON” (Allegato 2).

RINA supervisiona e valida la fase.

6. CREAZIONE DELLE CLASSIFICHE

Sono stati individuati un totale di 39 premi, così definiti:

  • PREMIO alle top strutture in QUALITA’ DEI SERVIZI, GOVERNO DELLA STRUTTURA, GESTIONE DEL PERSONALE, GESTIONE DEI FARMACI, PREVENZIONE DELLE INFEZIONI, FLUSSI INFORMATIVI E DOCUMENTAZIONE SANITARIA (n. 6 premi per ogni tipologia di struttura = totale n. 30 premi)
  • PREMIO SPECIALE BEST GRANDE GRUPPO
  • PREMIO SPECIALE BEST PMI
  • PREMIO SPECIALE BEST REGIONE (maggior numero di strutture all’interno delle classifiche finali)
  • PREMIO SPECIALE BEST COMUNICATORE DELL’ANNO (premio assegnato da Class secondo propri criteri di valutazione, separati dai parametri di selezione utilizzati dall’Advisory Board per l’assegnazione dei premi sopra elencati)

In caso di parità al termine della valutazione qualitativa (score organizzativo) verrà preso in considerazione lo score economico basato su criteri e requisiti collegati alla salute finanziaria delle aziende; in ultima istanza l’Advisory Board si riserva la possibilità di assegnare premi ex aequo.

RINA supervisiona e valida la fase.

7. MODALITA’ DI PREMIAZIONE

E’ prevista la nomination di n. 3 candidature per ciascun premio relativo alle 5 tipologie e ai 6 ambiti.

Eventuali premi speciali fuori concorso potranno inoltre essere assegnati dai promotori dell’iniziativa.

Sarà l’Editore a curare la parte relativa ai Premi e agli eventi previsti a seconda della posizione in classifica.

8. CONTROVERSIE, CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA E RINVIO

Il presente Regolamento sarà regolato e interpretato secondo la legge italiana. Qualsiasi controversia concernente il presente Regolamento che non possa essere risolta amichevolmente, sarà deferita alla competenza esclusiva dell’Autorità Giudiziaria del Foro di Genova.

Per tutto quanto non regolato e in quanto compatibile con il presente Regolamento si rinvia alle norme del Codice civile.

9. RISERVATEZZA

Tutti gli atti (documentazione, mail, comunicazioni, ecc.) relativi alle attività di gestione e validazione del Premio sono considerati riservati. L’accesso e la consultazione dei documenti relativi all’interno processo di selezione, valutazione, creazione delle liste finali sono riservati solo alle funzioni coinvolte nell’iter stesso.

Iscriviti alla Newsletter