Certificato Covid Eudcc: approvata proroga fino al 30 giugno 2023 dalla Commissione Ue

Per garantire che i cittadini dell’Ue possano beneficiare del loro diritto alla libera circolazione indipendentemente dall’evoluzione della pandemia di Covid, la commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni del Parlamento europeo la scorsa settimana ha approvato due relazioni per prolungare il regime del certificato digitale Covid (Eudcc) dell’Ue, in scadenza il 30 giugno, per altri 12 mesi.

Le relazioni sono state approvate con 48 voti favorevoli, 16 contrari e 0 astenuti. Oltre a estendere la validità dello schema Eudcc fino al 30 giugno 2023, le modifiche consentono anche agli Stati membri di concedere certificati di test basati su nuovi tipi di test antigenici.

Gli eurodeputati hanno modificato le proposte per sottolineare che gli Stati membri dovrebbero evitare ulteriori restrizioni alla libertà di movimento per i titolari di Eudcc, a meno che non sia assolutamente necessario. Se sono necessarie restrizioni, dovrebbero essere limitate e proporzionate, sulla base dei più recenti pareri scientifici del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) e del Comitato per la sicurezza sanitaria dell’Ue. E’ stato chiesto inoltre alla Commissione di valutare se il regime Eudcc è necessario e proporzionato sei mesi dopo la sua proroga. I deputati vogliono abbreviare il periodo di applicazione del regolamento non appena la situazione epidemiologica lo consentirà.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Potrebbe interessarti anche

News

Cover stories

Iscriviti alla Newsletter