Dl Semplificazioni e superbonus al sociosanitario, Confcommercio Salute: “Primo step importante”

Una novità significativa per tutto il mondo del sociosanitario e uno step importante, dal Decreto Semplificazioni, in merito agli incentivi per l’efficientamento energetico e la riqualificazione previsti dall’articolo 119 del Decreto Rilancio (convertito con legge 77/2020). Il Dl Semplificazioni, infatti, all’articolo 33 comma 1 ha stabilito le condizioni a cui gli incentivi riguardano anche gli enti che svolgono attività sociosanitarie o assistenziali con immobili di categoria catastale B/1, B/2 e D/4. La categoria B/1 e quella di “collegi e convitti, educandati; ricoveri; orfanotrofi; ospizi”. La categoria B/2 e quella di “Case di cura e ospedali senza fine di lucro”.

“Accogliamo con soddisfazione le novità introdotte dal Decreto Semplificazioni – ha sottolineato Luca Pallavicini, presidente di Confcommercio Salute, Sanita e Cura – Si tratta di un tema su cui sin da subito la nostra Associazione si e spesa molto nel dialogo col Governo e che ha portato oggi a un primo risultato significativo: gli enti indicati nel Decreto avranno infatti la possibilità di intervenire sui propri stabili a condizioni decisamente favorevoli. Cogliamo l’occasione per ringraziare l’On. Vannia Gava, sottosegretario al Ministero della Transizione Ecologica con cui si è portato avanti un confronto costruttivo e fruttuoso”.

Confcommercio Salute, da sempre sensibile ai temi dello sviluppo green e della digitalizzazione, continuerà a monitorare l’evolversi della situazione in tal senso: “Bene l’ottenimento dell’allargamento del Superbonus 110% al mondo del no profit in ambito sociosanitario – ha commentato ancora Luca Pallavicini – il nostro auspicio è che in futuro possa esserci un ulteriore allargamento anche al mondo del profit. Come Confcommercio Salute ci siamo intanto immediatamente attivati a supporto di tutti gli associati no profit: il nostro obiettivo è di poter fornire alle strutture e agli enti beneficiari degli incentivi un orientamento completo per potersi attivare al meglio su una partita decisiva per il futuro del settore e del Paese”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Potrebbe interessarti anche

News

Cover stories