Da Regione Liguria oltre 10 milioni per Rsa, Confcommercio Salute: “Segnale importante”

La Giunta regionale, su proposta del presidente e assessore alla Sanità Giovanni Toti, ha stanziato 10milioni e 440 mila euro a livello regionale in Liguria per ristorare le strutture private accreditate residenziali (RSA) dedicate ad anziani, disabili, pazienti psichiatrici e con dipendenze. Una buona notizia questa per tutte le ampie sfere del socio-sanitario e colta con soddisfazione da Confcommercio Salute, Sanità e Cura, da sempre sensibile alle tematiche del socio-sanitario e coinvolta attivamente nella collaborazione con Regione Liguria.

“Il plauso va a Regione Liguria e al Presidente Giovanni Toti per il grande segnale lanciato al settore socio-sanitario – ha commentato Luca Pallavicini, Presidente di Confcommercio Salute, Sanità e Cura – Un ennesimo passo importante, frutto del dialogo tra pubblico e privato che già ha permesso di raggiungere un risultato significativo quale l’inaugurazione dell’hub vaccini alla Fiera di Genova. L’augurio è quello di continuare su questa strada, nell’interesse della salute di tutta la cittadinanza“.

Oltre ai fondi stanziati, sempre relativamente al 2020 è stata soppressa la regressione tariffaria: diversamente da quanto accadeva in precedenza, viene riconosciuto pienamente il valore della produzione effettuata dalle strutture. La regressione tariffaria sarà eliminata anche per il 2021 e per il futuro. Regione Liguria sta lavorando inoltre alla proposta di ristoro per l’anno 2021, che verrà approvata quanto prima.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Potrebbe interessarti anche

News

Cover stories