Giornata mondiale per l’igiene delle mani: dall’Oms le buone pratiche per gli operatori sanitari

Il 5 maggio è la Giornata mondiale dell’igiene delle mani promossa dall’Oms. Un gesto che può salvare la vita, in ogni contesto sociale e personale ma ancora di più negli ambienti sanitari. Il tema di quest’anno per la Giornata mondiale è incentrato proprio sul miglioramento della cultura della sicurezza e della qualità di una struttura sanitaria attraverso la pulizia delle mani.

Ogni anno l’Oms promuove anche una campagna di comunicazione dedicata e titolata “SAVE LIVES: Clean Your Hands”, che  mira a portare avanti l’obiettivo di mantenere alta l’attenzione sull’importanza dell’igiene delle mani nell’assistenza sanitaria e a mobilitare le persone a sostegno del miglioramento dell’igiene delle mani a livello globale. La campagna è stata lanciata nel 2009 e il suo leit motiv è che tutti gli operatori sanitari dovrebbero “lavarsi le mani al momento giusto e nel modo giusto”.

I 5 momenti chiave per l’igiene

L’Oms li definisce “My 5 Moments for Hand Hygiene” e contemplano i momenti chiave in cui gli operatori sanitari dovrebbero eseguire l’igiene delle mani. Eccoli:

prima di toccare un paziente;

prima di procedure pulite/asettiche;

dopo esposizione/rischio ai fluidi corporei;

dopo aver toccato un paziente;

dopo aver toccato l’ambiente circostante il paziente.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Potrebbe interessarti anche

News

Cover stories

Iscriviti alla Newsletter