Aderenza Terapeutica: perché è importante? Ecco il progetto “My Smart Therapy”

Tra gli obiettivi di Confcommercio Salute, Sanità e Cura vi è anche quello di dare risalto a iniziative virtuose, progetti meritevoli e utili a migliorare il sistema assistenziale sul territorio. Con uno sguardo sempre al futuro, intercettando nuovi servizi in grado di dare uno slancio a quell’assistenza domiciliare di cui oggi si sente più forte la necessità, soprattutto in un periodo delicato come quello della pandemia. A Genova la storica Farmacia Pescetto, aperta dal 1894 e attenta ai bisogni e la salute della cittadinanza, ha lanciato il progetto My Smart Therapy: un nuovo servizio di Aderenza Terapeutica svolto dai farmacisti con l’obiettivo di seguire i pazienti più fragili lungo il loro percorso di cura e aiutarli nell’assunzione dei farmaci. Il progetto ha già avuto modo di farsi conoscere da un’altra realtà del territorio genovese, quella della Residenza Protetta e Sanitaria Assistenziale per anziani Villa Basilea, che ha deciso di implementare i servizio della Farmacia Pescetto all’interno delle sue attività. Parliamo del progetto assieme alla dottoressa Gabriella Colombo, Responsabile Aderenza Terapeutica di Farmacia Pescetto e la dottoressa Elena Poggio, coordinatrice e responsabile sanità di Villa Basilea.

Dottoressa Colombo, che cosa si intende con Aderenza Terapeutica? In cosa consiste il progetto My Smart Therapy?
«L’Aderenza Terapeutica si realizza quando il paziente riesce a seguire le indicazioni e le cure prescritte dal medico, dall’assunzione dei farmaci al rispetto di uno uno stile di vita adeguato fino alle visite mediche indicate. Soprattutto, lo scopo dell’aderenza terapeutica è quello di fare in modo che il paziente possa comprendere la terapia e i suoi vantaggi , farla propria senza “subirla” ed esserne parte attiva. Spesso alcuni step della terapia sono difficili da seguire, soprattutto per le persone più anziane e fragili: per la quantità di farmaci da assumere (con il rischio di dimenticarsene o assumerli nell’orario sbagliato), per la difficoltà nel comunicare al proprio medico l’insorgere di effetti collaterali dovuti a un farmaco o anche semplicemente per la necessità di comprendere l’utilità dei farmaci che si assumono. In questo, la Farmacia Pescetto di Genova può essere di supporto, facendo da tramite tra il paziente e il medico. Il servizio di My Smart Therapy è svolto in stretta collaborazione con il medico, che rimane l’unico operatore per la parte clinica della terapia: la farmacia prenderà visione della terapia prescritta ad un paziente e fornirà un servizio il cui fulcro non è più solo il farmaco, ma la persona nella sua interezza. Farmacisti qualificati sono a disposizione per ascoltare le esigenze dei pazienti e aiutarli a seguire la terapia gestendola in modo personalizzato. I farmaci vengono preparati in un laboratorio galenico certificato RINA e distribuiti al paziente con l’ausilio di diversi strumenti per agevolarlo. Il nostro servizio, a pagamento, comporta l’impegno da parte nostra non solo nell’allestire la terapia ma anche nella totale presa in carico del paziente. Il servizio garantisce la tracciabilità del farmaco e contribuisce alla riduzione di sprechi di farmaci: nessun prodotto che va a scadere, nessun farmaco dispensato e poi non assunto o assunto in quantità differente. Chi beneficia del servizio è in primis il paziente, ma di rimando anche il Sistema Sanitario Nazionale. Il servizio, nato da poco, ha avuto la possibilità e il piacere di farsi conoscere da una realtà importante sul territorio ligure come Villa Basilea, che ha ritenuto estremamente utile integrare il progetto nella sua attività per portare avanti l’impegno di assistenza domiciliare».

Dottoressa Poggio, come è nata la collaborazione tra Villa Basilea e la Farmacia Pescetto? 
«Villa Basilea è un complesso assistenziale genovese che si occupa di assistenza agli anziani all’interno della struttura ma anche di assistenza domiciliare. Durante il periodo della pandemia, è nata l’esigenza di trovare strumenti e servizi nuovi in grado di permettere agli infermieri di continuare a controllare la somministrazione dei farmaci prescritti ai pazienti e soprattutto di dedicarsi alla persona lungo tutto il suo percorso di cura. Dando uno sguardo ai progetti disponibili ci siamo imbattuti nella proposta della Farmacia Pescetto di Genova per la somministrazione dei farmaci. Era la prima volta che ci confrontavamo con un’offerta così interessante, in grado di velocizzare il rintracciamento del farmaco, ridurre l’errore nelle assunzioni dei farmaci e soprattutto ritrovare il rapporto tra infermiere e utente. Questo servizio si presta molto bene alla realtà di Villa Basilea, che lavora spesso con utenza psicogeriatrica. I nostri pazienti che ancora hanno la capacità di occuparsi del proprio farmaco sono stati coinvolti nel momento dell’assunzione proprio per la presenza importante di uno strumento facilitatore: questo servizio ha un’enorme potenzialità, soprattutto al domicilio del paziente. In un futuro in cui l’assistenza sanitaria può e deve essere anche domiciliare, tale servizio crea un filtro in grado di ridurre l’errore e abbattere i costi. Il costo necessario per la produzione e predisposizione di farmaci va così a ridurre il costo operatore a servizio domiciliare e altri costi legati allo spreco, che resterebbero poi a carico del sistema».

Dottoressa Colombo, come funziona nello specifico il servizio My Smart Therapy? Come si può attivare?
«Per attivare il nostro servizio, o anche solo per avere ulteriori informazioni, si può telefonare alla Farmacia Pescetto al numero fisso 010 261609 (digitando poi il tasto 3), oppure da mobile al numero dedicato 376 0326490 o ancora inviare una mail ad aderenza@farmaciapescetto.it. Il paziente può anche decidere se essere preso in carico totalmente: in questo caso, ci occuperemo per suo conto della relazione con il suo medico per la prescrizione delle ricette o per la prenotazione delle visite mediche. Soprattutto, ci prenderemo cura quotidianamente della persona assicurandoci che la terapia prescritta venga seguita alla lettera e che non vi siano problemi. Qualora una persona volesse operare con maggiore autonomia, potrà portare nella nostra farmacia la cura prescritta dal medico e noi ci occuperemo di allestire la terapia. Poichè il nostro servizio è altamente personalizzabile, qualora un paziente avesse necessità di un primo incontro per conoscere i farmacisti che si occuperanno della sua terapia ma fosse impossibilitato a muoversi, saremo noi a recarsi presso la sua residenza».

Dottoressa Poggio, qual è il riscontro che avete avuto nell’utilizzo del servizio My Smart Therapy sui pazienti seguiti da Villa Basilea? Quale la più grande soddisfazione?
«Senza dubbio, la nostra più grande soddisfazione è quella di vedere i nostri pazienti più autonomi e partecipi grazie a questo progetto. Parliamo di un’utenza coinvolta nel progetto che va dai 46 agli 82 anni: ritrovare autonomia è l’aspetto che coinvolge e soddisfa maggiormente i nostri pazienti. Abbiamo poi avuto modo di acquisito tempo qualitativo di relazione con il paziente, in un momento così delicato come quello della pandemia».

Un motivo di orgoglio per la Farmacia Pescetto essere parte attiva di un’assistenza domiciliare oggi sempre più necessaria e di collaborare con una realtà come Villa Basilea. Dottoressa Colombo, avete avuto modo di verificare il riscontro del vostro servizio sui pazienti di cui la struttura genovese si prende cura?
«Assolutamente. Siamo quotidianamente in contatto con Villa Basilea e abbiamo avuto modo di riscontrare un esito positivo del nostro servizio per i pazienti di Villa Basilea, che da sempre opera con interventi socio residenziali o di domiciliarità progettati sul bisogno della persona. Tale collaborazione offre un reciproco scambio di una qualità per entrambe le parti: Villa Basilea riesce a dare più autonomia e sicurezza ai suoi pazienti e questo non può che essere positivo, per loro e per noi. In Liguria, noi della Farmacia Pescetto siamo stati i primi a lanciare il progetto My Smart Therapy, portato in Italia dalla dottoressa Bianca Peretti di Dossobuono e ispirato ai servizi sanitari sviluppati nei paesi nordici: il riscontro del servizio in Liguria è ancora quindi tutto da verificare, ma siamo fiduciosi: la direzione è quella giusta e il progetto può essere utile per tutte quelle persone fragili bisognose di un’attenzione in più. La loro salute, passa anche da questo».

Dottoressa Poggio, quanto è importante per Villa Basilea che servizi come My Smart Therapy, dal territorio e per il territorio, vengano conosciuti e implementati all’interno dei servizi di assistenza domiciliare?
«È fondamentale. Come Villa Basilea lavoriamo da anni per l’assistenza domiciliare sul territorio e per l’Rsa aperta. Pur nascendo come residenza protetta, siamo stati proprio noi a sviluppare il concetto di domiciliarità: crediamo che far nascere servizi di prossimità sia fondamentale per le persone fragili all’interno delle loro abitazioni. Le persone possono stare bene ed essere curate in modo adeguato anche a casa: se riusciamo a rendere possibile tutto questo, anche tramite progetti virtuosi come My Smart Theraphy, allora faremo davvero qualcosa di straordinario per tutta la comunità».

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Potrebbe interessarti anche

News

Cover stories