“L’eccellenza della Cura e Ricerca”: i progetti di Conf Salute nel volume di MF e Class

Le progettualità e la vision di Confcommercio Salute, Sanità e Cura ancora una volta in primo piano a livello nazionale: è di recentissima pubblicazione il primo esclusivo libro magazine “L’eccellenza della Cura e della Ricerca”, realizzato dalle importanti realtà editoriali e d’informazione di Milano Finanza e Class Editori, che approfondisce e ripercorre l’innovativo progetto dei Best Italian Hospitals Awards 2022 tenutisi a Milano il 27 settembre scorso.

(QUI il pdf della rivista con le sezioni dedicate alla nostra organizzazione)

Un grande evento di caratura nazionale e una preziosa occasione di confronto sul futuro della Sanità, che ha posto in primo piano anche la vision e le progettualità territoriali a servizio della cittadinanza su cui è al lavoro Confcommercio Salute, Sanità e Cura.

Proprio in occasione dell’evento, il presidente di CSSC Luca Pallavicini era intervenuto al convegno “Quale ospedale per il futuro”, all’interno del panel intitolato “Il nuovo ecosistema Salute”: un’intensa giornata di lavori (trasmessa in diretta su ClassCNBC – SKY 507 e in live streaming sul portale milanofinanza.it, oltre che su piattaforma Zoom per gli accreditati al portale di Class Agorà) inserita nel grande e innovativo evento dei Best Italian Hospitals 2022, che hanno premiato le performance ottenute dalle strutture ospedaliere italiane, identificate grazie a un’analisi quali-quantitativa che ha portato alla creazione del primo ranking multi-parametrico realizzato in Italia.

Un progetto di Class Editori, nato in collaborazione con NExT Health, Healthware Group e PKE, che hanno contribuito dal punto di vista tecnico alla creazione del nuovo score multi-parametrico che riesce a mettere insieme, normalizzandoli, dati relativi all’attività clinica, alla ricerca e alla formazione, oltre che alla presenza digitale delle strutture e alla loro reputazione. La validità dello score è stata riconosciuta da un Advisory Board composto da esperti nazionali del mondo accademico, medico-scientifico e manageriale; lo score ha analizzato l’offerta sanitaria d’eccellenza italiana suddivisa in quattro categorie: Policlinici, Centri Cardiovascolari, Centri Oncologici e Centri Ortopedici.

Vision, progetti e CCNL di Confcommercio Salute

Come emerso in occasione dell’evento, e nuovamente evidenziato nella pubblicazione di Milano Finanza e Class, la nostra organizzazione è stata tra i principali interlocutori coinvolti nell’ampio confronto sui temi della continuità assistenziale e dei servizi di prevenzione al cittadino.

Ha trovato anche grande interesse e spazio la visione innovativa della nostra organizzazione, animata da sempre dalla volontà di promuovere un cambio di paradigma nell’approccio culturale e operativo verso il settore dei LEA, in cui strutture e operatori possano essere parte integrante di un processo di crescita efficace ed efficiente. Al centro le attività di informazione, rappresentanza ed erogazione di servizi di qualità, unite alla valorizzazione di chi investe in qualità e sicurezza. E a muoversi lungo questa scia c’è anche il grande strumento rappresentato dal Contratto Collettivo Nazionale da noi siglato il 13 settembre 2022 con Fisascat Cisl, Uiltucs e l’assistenza di Confcommercio Imprese per l’Italia: un documento, frutto di un lungo percorso di lavoro, dalla forte matrice valoriale, sociale e solidale a tutela di ogni attore coinvolto, da intendersi non solo come fonte normativa attraverso cui definire le regole del rapporto di lavoro ma anzi come la base per la crescita e lo sviluppo dell’intero settore.

Nell’occasione è stato inoltre possibile presentare nuovamente il grande progetto, su cui si sta lavorando a Genova come territorialità “pilota” per il 2023, in sinergia con Federfarma Genova e AIOP Liguria, per la creazione di una rete di servizi alla cittadinanza: un percorso che mirerà a essere complementare e non sostitutivo della rete pubblica di servizi sociali, sanitari e socio sanitari a tutela della popolazione, specie quella anziana, attraverso la creazione di una rete in grado di fornire e promuovere servizi di qualità alla cittadinanza nei settori sanitario e socio sanitario, comprese le attività relative a teleconsulto, teleassistenza e telemedicina, in funzione delle richieste effettuate dalla popolazione, su indicazione dei medici di medicina generale o, su richiesta diretta, alle Farmacie.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Potrebbe interessarti anche

News

Cover stories

Iscriviti alla Newsletter